le notizie che fanno testo, dal 2010

Libia: arrestato il reclutatore di jihadisti in Italia. Dal 2011 è dell'ISIS

Arrestato in Libia Fezzani Moez Ben Abdulgader Ben Ahmed Al-Fezzani, meglio noto come Abu Nassim, considerato dalla Procura di Milano uno dei principali reclutatori di jihadisti in Italia. Dal 2011 Al-Fezzani ha aderito allo Stato Islamico.

Arrestato in Libia Moez Ben Abdulgader Ben Ahmed Al-Fezzani, meglio noto come Abu Nassim. L'operazione che ha portato alla cattura di Abu Nassim è stata condotta dalle forze libiche di Zintan, alleate del generale Khalifa Hafter che non riconosce il governo di "accordo nazionale" di Tripoli appoggiato dall'ONU e guidato da Fayez al-Sarraj.

Abu Nassim era stato segnalato dalla nostra unità antiterrorismo perché viene considerato come uno dei principali reclutatori per lo Stato Islamico in Italia, tanto che successivamente è diventato uno dei leader del sedicente Califfato in Libia.

A dare notizia della cattura di Al-Fezzani è il giornale Libya Herald, secondo cui il terrorista in fuga da Sirte per tentare di tornare in Tunisia sarebbe stato arrestato assieme ad altri 20 esponenti dell'ISIS in una località tra le città di Rigdaleen e Al-JMail, nella Libia occidentale.

Al-Fezzani è il terrorista più ricercato dalle autorità di Tunisi, poiché considerato responsabile del tentativo, nel marzo scorso, di prendere il controllo della città di Ben Guerdane, in cui 58 persone sono rimasero uccise di cui 45 militanti e 13 membri delle forze di sicurezza.

Per la Procura di Milano invece Abu Nassim e un altro altro indagato, Riad Nasri, tra il 1997 e il 2001 avrebbero fatto parte di una "cellula" milanese legata al "Gruppo salafita per la predicazione e il combattimento" (Al-Qaida nel Maghreb islamico), che avrebbe avuto il compito di reclutare jihadisti da inviare nei Paesi in guerra.

Al-Fezzani è nato a Tunisi nel 1969 e nel 2011 aiutò a fondare il gruppo terroristico Ansar al-Shari'a attivo in Tunisia, che successivamente si è legato allo Stato Islamico. Abu Nassim si sarebbe poi spostato in Libia e fu messo a capo della base ISIS di Sabratha. A seguito dell'inizio dei bombardamenti USA in Libia, Al-Fezzani si sarebbe quindi trasferito prima a Bengasi e poi a Sirte.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: