le notizie che fanno testo, dal 2010

Libia: Camera Tobruk boccia governo Sarraj. Egitto da appoggio a Haftar

In Libia la Camera dei Rappresentanti di Tobruk ha bocciato il governo di unità nazionale guidato dal premier Fayez al-Sarraj, designato dall'ONU. Ad opporsi i deputati defeli al generale Khalifa Haftar, appoggiato dall'Egitto.

In Libia la Camera dei Rappresentanti di Tobruk (Hor), riconosciuto dalla comunità internazionale, ha bocciato il governo di unità nazionale nominato il 17 decembre scorso dal Consiglio presidenziale libico (a sua volta nato dagli accordi siglati a Skhirat) e guidato dal premier Fayez al-Sarraj, designato dall'accordo ONU.

Alla sessione del Parlamento libico hanno partecipato 101 deputati e 61 hanno votato contro, come riporta anche il sito web della Hor.

Ad opporsi sono stati i deputati fedeli al presidente del Parlamento Aguila Saleh Issa, al generale Khalifa Haftar, comandante dell'autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna), e all'entità governativa libica "orientale" non riconosciuta dalla comunità internazionale, guidata da Abdullah al-Thani, che si riunisce a Beida, città a metà strada fra Tobruk e Bengasi.

Pochi giorni fa Martin Kobler, inviato delle Nazioni Unite, aveva avvertito che "il sostegno al governo di unità nazionale in Libia si sta sgretolando a causa delle crescenti difficoltà nel Paese".

Ed infatti il presidente egiziano Abd al-Fattah al-Sisi conferma l'appoggio ai deputati della Camera dei Rappresentanti di Tobruk e al generale Khalifa Haftar, che punta di fatto ad una separazione della Libia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: