le notizie che fanno testo, dal 2010

Libia: CNT scioglie il governo e manda a casa l'esecutivo

Due portavoce del movimento dei ribelli che lottano contro il regime di Gheddafi annunciano infatti che Mustafa Abdel Jalil, presidente del CNT "ha mandato a casa l'esecutivo" e sciolto il suo "governo".

Il Consiglio nazionale di transizione (CNT) rimane senza "esecutivo". Due portavoce del movimento dei ribelli che lottano contro il regime di Gheddafi annunciano infatti che Mustafa Abdel Jalil, presidente del CNT "ha mandato a casa l'esecutivo" e sciolto il suo "governo". Una decisione che sembra essere sorta a causa di faide interne ai rivoltosi, nate successivamente all'assassinio del generale Abdel Fattah Younes, ex ministro dell'Interno libico considerato il numero due del regime ma passato dalla parte dei ribelli appena scoppiata la rivoluzione, ucciso alla fine di luglio a Bengasi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Gheddafi# governo# ministro dell'Interno