le notizie che fanno testo, dal 2010

Libano: 6 Caschi Blu italiani feriti, 2 gravi ma non in pericolo

Sono 6 i Caschi Blu italiani feriti "dall'attentato" avvenuto in Libano ai danni del nostro contingente, della missione Leonte che fa parte dell'intervento ONU denominato Unifil. Nessuno è in pericolo di vita, ma due militari sono gravi.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano esprime "sgomento e preoccupazione" per "l'attentato" al convoglio che transitava presso Sidone, Libano, sul quale viaggiavano i militari italiani rimasti feriti della missione Leonte, che fa parte dell'intervento ONU denominato Unifil. E' stata l'esplosione di un bomba a far saltare in aria il veivolo, causando il ferimento di 6 Caschi Blu, quattro campani e due pugliesi. Per fortuna nessuno sembra essere in pericolo di vita, anche se due di loro sono gravi. Un militare rischia di perdere un occhio, mentre un secondo "ha una lacerazione alla carotide ed è già stato operato", come spiega lo stesso Ministro della Difesa Ignazio La Russa. Il Ministro degli esteri Franco Frattini, invece, annuncia l'intenzione di voler ridurre "il contingente italiano in Libano" impegnandosi a trovare "le modalità" per il ritiro.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: