le notizie che fanno testo, dal 2010

Moratti: i clandestini commettono reato

Dopo aver affermato che il clandestino che non ha un lavoro regolare normalmente delinque, il sindaco di Milano Letizia Moratti invita il Viminale a modificare la legge sulle espulsioni.

Il sindaco di Milano Letizia Moratti, nel corso di un convegno all'Università Cattolica di Milano afferma che "il clandestino se non ha un lavoro regolare normalmente delinque".
Il convegno era dedicato all'immigrazione.
Le sue parole hanno causato diversi mormorii e così, al termine dell'incontro, la Moratti ha precisato che "il Comune di Milano sta portando avanti una politica fatta di integrazione" ma sottolineando che "chi ha commesso il reato di clandestinità continua a rimanere libero" poichè lo stesso non consente l'espulsione.
Il sindaco, quindi, ha rinnovato l'invito al Viminale a modificare la legge, in maniera tale che i clandestini possano essere espulsi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: