le notizie che fanno testo, dal 2010

Gioconda forse una Sforza. A gennaio svelato il mistero degli occhi

La Gioconda sembra nascondere un nuovo segreto, questa volta racchiuso in due lettere celate nei suoi occhi. Una "L", che sarebbe la firma di Leonardo da Vinci e una "S", ad indicare che il volto raffiguraro è quello di una Sforza. A gennaio l'annuncio.

A gennaio uno dei tanti misteri che aleggiano intorno al ritratto della Gioconda di Leonardo da Vinci potrebbe essere svelato. Nei giorni scorsi era trapelata la notizia che gli esperti del Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici Culturali e Ambientali avevano individuato negli occhi della Monna Lisa delle lettere nascoste.
Un particolare che ha trovato intorno a tale rivelazione dello scetticismo, visto che in tutti questi anni nessuno studioso delle opere di Leonardo da Vinci aveva mai individuato tali caratteri segreti.
Inizialmente si parlava della "presenza di un monogramma che sembra essere 'LV', forse proprio le iniziali di Leonardo" nell'occhio destro della Gioconda, mentre nell'occhio sinistro sembrava che si intravedesse l'immagine di una "CE" o semplicemente di una "B".
Poco prima di Natale Silvano Vinceti, presidente del Comitato, rivela all'Adnkronos che invece "la lettera emersa nell'occhio destro ha raggiunto la chiarezza necessaria: si tratta di una S" mentre in quello sinistro "emerge maggiormente rimarcata la lettera L come Leonardo".
Insomma, una versione completamente diversa da quanto affermato in precedenza anche se il Comitato guidato da Vinceti sembra essere sicuro sia della scoperta che dell'esattezza delle lettere.
"Un'analisi comparativa con la scrittura di Leonardo - spiega infatti Vinceti all'Adnkronos - ha evidenziato la corrispondenza fra la S trovata e la S che l'artista trascriveva in alcuni suoi documenti".
Secondo il Comitato, la lettera "L" sarebbe l'iniziale di Leonardo da Vinci mentre la "S" andrebbe a svelare finalmente il nome della Gioconda. Per anni si è pensato (oltre all'ipotesi dell'autoritratto al femminile dello stesso artista) che la donna raffigurata nell'opera fosse di Lisa Gherardini (da qui Monna Lisa).
In realtà i ricercatori spiegano che questa "S" nell'occhio destro rinvierebbe agli Sforza e più precisamente a Bianca Giovanna Sforza, figlia illegittima di Ludovico il Moro, morta a 14 anni avvelenata (teoria già ipotizzata da Ernesto Solari nel suo libro "Gioconda, il volto e l'anima" Milano 2006, che si basa sullo studio del Codice Atlantico).
"A gennaio renderemo noti i risultati della ricerca" promette Silvano Vinceti anche se in tanti non credono al fatto che si possa svelare uno degli enigmi più intricati della storia, che ha ispirato romanzi e film (da ultimo quelli di Dan Brown) con solo un paio di mesi di ricerca. Quello che è certo è che sarà invece di prossima pubblicazione il libro di Silvano Vinceti, intitolato appunto "Il segreto degli occhi della Gioconda".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: