le notizie che fanno testo, dal 2010

Lele Mora, sbalzo pressione in carcere. Ricoverato in ospedale

Lele Mora, in carcere perché accusato di bancarotta fraudolenta, è stato colto da un malore. Trasportato in ospedale, probabilmente rimarrà ricoverato fino agli inizi della prossima settimana. Sembra comunque stare meglio.

Lele More, l'impresario dei vip, è da circa 3 mesi in carcere, accusato di bancarotta fraudolenta per il fallimento della sua società, la LM management. Pochi giorni fa il tribunale del riesame aveva rigettato la richiesta, presentata dai legali di Lele Mora, di arresti domiciliari, e anche il gip di Milano, dopo la presentazione di una istanza, aveva stabilito che l'agente dei vip doveva rimanere in carcere. I suoi legali, invece, speravano che il gip decidesse, al contrario, che lo stato di salute di Lele Mora potesse essere ritenuto incompatibile con il carcere, visto che da quando è entrato nel penitenziario di Opera (Milano) avrebbe già perso 20 chili e soffrirebbe di ipertensione e diabete. Senza contare lo stato psicologico di profonda sofferenza. I pm hanno quindi acconsentito che Lele Mora venisse visitato da medici esterni al carcere, ma ieri mattina l'impresario è stato improvvisamente colto da un malore, pare causato da uno sbalzo di pressione. Lele Mora è stato quindi trasportato e ricoverato all'ospedale San Paolo di Milano, dove probabilmente vi rimarrà fino agli inizi della prossima settimana, anche se le sue condizioni di salute non sembrano destare particolare preoccupazione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: