le notizie che fanno testo, dal 2010

Lele Mora carcere finito: persi 50 chili, destinazione don Mazzi

Pena sospesa per Lele Mora che, fuori dal carcere di Opera, ha l'intenzione di "cambiare vita" e di fare volontariato nella comunità di don Mazzi Exodus. Ha perso 50 chili e soffre di depressione.

Lele Mora esce dal carcere di Opera in cui è recluso dal giugno 2011 per la bancarotta della sua società Lm Management, per un grave stato di "stress psicofisico". La sua pena è ora sospesa. Il "fine pena" di Lele Mora sarebbe dovuto essere il 22 giugno 2015, avendo patteggiato una condanna a 4 anni e tre mesi, ma il giudice di sorveglianza ha deciso per la sua scarcerazione, in attesa della pronuncia sulla richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali. Se la richiesta dei legali di Lele Mora verrà accolta, l'ex manager dei Vip che ha gestito, per un lungo periodo, una buona parte dello "star system" dello spettacolo e della televisione italiana (da Wikipedia , una breve lista di artisti: "Simona Ventura, Alberto Castagna, Alda D'Eusanio, Luisa Corna, Maria Teresa Ruta, Marco Balestri, Mirka Viola, Naike Rivelli, Andrea Savinelli, Christian De Sica, Aida Yespica, Remo Girone, Sabrina Ferilli, Valeria Marini, Walter Nudo, Costantino Vitagliano, Cecilia Capriotti, Rocco Casalino, Fabrizio Corona e l'ex-Presidente della Camera Irene Pivetti") dovrebbe essere affidato alla comunità Exodus di don Mazzi, da cui avrebbe già ricevuto la disponibilità in tal senso. Per il giudice di sorveglianza la volontà da parte di Lele Mora di fare volontariato in comunità "avrebbe la valenza di integrare e soddisfare le sue esigenze di cambiamento di vita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: