le notizie che fanno testo, dal 2010

Secessionisti veneti, Salvini: non processo alle idee, 6 aprile in piazza

La Lega Nord contesta il blitz dei Carabinieri del Ros contro il gruppo secessionista L'Alleanza, con Matteo Salvini che parla di un "processo alle idee" e organizza una manifestazione di piazza per il 6 aprile a Verona.

La Lega Nord contesta il blitz dei Carabinieri del Ros contro "un gruppo riconducibile a diverse ideologie di tipo secessionista che aveva progettato iniziative anche violente finalizzate a sollecitare l'indipendenza del Veneto e di altre parti del territorio nazionale", come si leggerebbe nell'ordinanza che ha portato a 24 provvedimenti restrittivi, 51 indagati in totale e 33 perquisizioni. Anche se la Procura di Brescia ipotizza i reati di associazione con finalità di terrorismo, eversione dell'ordine democratico, fabbricazione e detenzione di armi da guerra (un trattore sarebbe stato trasformato in un carro armato), Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, sostiene invece che si tratterebbe solo di un "processo alle idee". Stando alle ultime notizie, la Procura però contesterebbe anche il fatto che alcuni membri dell'organizzazione secessionista (che si sarebbe ribattezzata L'Alleanza) avrebbero cercato di reperire armi leggere attraverso dei contatti con la criminalità albanese. Inoltre, in questi mesi, L'Alleanza avrebbe svolto volto anche una diffusa attività di autofinanziamento. Nonostante questo, Matteo Salvini organizza per il 6 aprile alle ore 18:00 una "manifestazione federale a Verona in Piazza dei Signori", invitando i partecipanti a portare con sé le "le Bandiere di tutti i Popoli che, da Nord a Sud, non vogliono più essere schiavi dello Stato e di Bruxelles".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: