le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma Senato, Lega Nord: tagliola per non far saltare vacanze a Boschi e Renzi

L'annuncio della "tagliola" per l'8 agosto in merito alla riforma del Senato scatena le opposizioni. La Lega Nord assicura che non hanno "fretta di chiudere" entro l'8 agosto perché "a differenza di Renzi e della Boschi" nessun leghista ha prenotato l'ombrellone.

L'annuncio della "tagliola" per l'8 agosto in merito alla riforma del Senato scatena le opposizioni. Massimiliano Fedriga, presidente dei deputati della Lega Nord, accusa che "le vacanze per il Partito Democratico sono più importanti dei diritti dei cittadini e del taglio dei parlamentari. - aggiungendo - In questo modo salvano sia le poltrone che le vacanze". Il capogruppo leghista Gian Marco Centinaio precisa: "Non siamo i frenatori. A noi la data dell'8 agosto non interessa. Non abbiamo fretta di chiudere tutto in 15 giorni perché, a differenza di Matteo Renzi e di Maria Elena Boschi non abbiamo l'ombrellone prenotato. Siamo disponibili a trovare una soluzione per cose importanti come la riduzione del numero dei parlamentari e maggiore democrazia diretta attraverso i referendum. - chirendo - Abbiamo parlato con il segretario generale che ha preso atto delle nostre preoccupazioni. Noi vogliamo parlare di vere riforme e cose concrete. Di certo Renzi non rappresenta i cittadini come quelli che non arrivano a fine mese o che non hanno un lavoro". Commentando l'incontro avuto con il segretario generale della Presidenza della Repubblica, Centinaio quindi evidenzia: "Marra ci ha assicurato che anche il presidente Napolitano vigilerà sulla situazione ma sappiamo già che non potremo incontrarlo nemmeno nei prossimi giorni perché da domani sarà in vacanza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: