le notizie che fanno testo, dal 2010

Pini (Lega Nord): Alfano ipocrita, usa mela marcia per profanare industria divertimento

"Alfano non usi la vicenda del Cocoricò, delicata ed intricata, per fare un'operazione di ipocrisia politica sulla pelle dei giovani", denuncia in un comunicato l'esponente leghista Gianluca Pini.

"Angelino Alfano non usi la vicenda del Cocoricò, delicata ed intricata, per fare un'operazione di ipocrisia politica sulla pelle dei giovani. Una mela marcia non può essere presa a pretesto per smontare un'industria del divertimento che impiega centinaia di migliaia di persone serie, sane e determinate a offrire un prodotto pulito e sempre innovativo" denuncia l'esponente della Lega Nord Gianluca Pini in un comunicato.
"Alfano si dimostra inadatto al ruolo, passando dal lassismo totale all'oscurantismo: - prosegue - serve equilibrio per governare. Dire che le discoteche sono tutte centri di spaccio equivale a dire che le autostrade sono macchine di morte: l'equazione varrebbe solo se i gestori delle autostrade fossero soliti buttare chiodi sulle carreggiate". Pini quindi ricorda: "Quando la Lega era al governo mi scontrai con Giovanardi, per difendere il settore divertimento. Un settore in cui, certo, non manca il marcio, come altrove, ma il marcio va estirpato, per difendere i giovani e il buon nome di chi ben lavora. - concludendo - Per questo ho sostenuto fin da subito il provvedimento del questore, che ha avuto il coraggio che altri non hanno avuto. Attaccare l'intero mondo delle discoteche a uso e consumo della propria propaganda politica è un'operazione becera e dannosa. E' sciacallaggio sulla pelle di migliaia di lavoratori seri e qualifica, ancora una volta, l'azione di un ministro dell'Interno con pericolose idee oscurantiste".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: