le notizie che fanno testo, dal 2010

Molteni (Lega Nord): da governo Renzi mazzata sanitaria a frontalieri

"Il governo ha riservato una nuova mazzata ai frontalieri: d'ora in avanti dovranno pagarsi le cure mediche in Svizzera, fino ad oggi rimborsate. E per le assicurazioni mediche dovranno sborsare dai 1.500 ai 2.300 euro. Uno sgambetto irricevibile per un'intera categoria", così in una nota Molteni, esponente della Lega Nord.

"Il governo ha riservato una nuova mazzata ai frontalieri: d'ora in avanti dovranno pagarsi le cure mediche in Svizzera, fino ad oggi rimborsate. E per le assicurazioni mediche dovranno sborsare dai 1.500 ai 2.300 euro. Uno sgambetto irricevibile per un'intera categoria" dichiara in una nota il deputato della Lega Nord Nicola Molteni, svelando una "circolare del ministero della Salute del 12 maggio scorso, tenuta nell'ombra per evitare che emergesse questo ennesimo scandalo a danno dei frontalieri, da anni presi di mira e 'spremuti' da fisco e governo". L'esponente del Carroccio prosegue: "Lavoratori pendolari, che trovano impiego fuori dall'Italia, spesso perché l'Italia non è in grado di garantir loro occupazione, sono da tempo bersaglio di Renzi, che non si fa scrupolo a lucrare sulla loro salute e sui loro diritti. Il governo dei proclami scarica sui lavoratori anche infortuni e malattie, alla faccia dei diritti, alla faccia delle tutele. - concludendo - Renzi e Poletti si confermano i peggiori nemici dei frontalieri e del lavoro". Molteni annuncia quindi che presenterà un'interrogazione urgente al governo sulla questione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: