le notizie che fanno testo, dal 2010

Lega Nord, Garavaglia: dopo dati Corte dei Conti e Ocse manovra correttiva inevitabile

"La manovra correttiva è chiaramente inevitabile. Renzi ci dica quanto preleverà dalle tasche dei cittadini. Prevediamo scenari funesti che vanno da un minimo di tre miliardi a un massimo di 15", così in una nota Massimo Garavaglia, esponente della Lega Nord.

"La manovra correttiva è chiaramente inevitabile. Matteo Renzi ci dica quanto preleverà dalle tasche dei cittadini. Prevediamo scenari funesti che vanno da un minimo di tre miliardi a un massimo di 15. Tutto questo nella migliore delle ipotesi perché sono negative anche le previsioni sulla spending review come certificato dalla Corte Conti" avverte Massimo Garavaglia, assessore al bilancio della Regione Lombardia per la Lega Nord.
"L'Ocse ha rivisto al ribasso le stime per il PIL italiano prevedendolo all'1% mentre nel documento di bilancio di Renzi si prevedeva una crescita del 1,6 mentre lo scenario peggiore era del 1.1%. - ricorda inoltre il leghista - Quindi la previsione dell'Ocse è persino più negativa della peggior previsione di Renzi".
L'esponente del Carroccio infine conclude: "Nello scenario pessimistico del governo il deficit saliva fino al 2,9 mentre stando ai dati Ocse si sfora il 3%. A questo punto la manovra oltre che inevitabile dovrà essere concordata con l'Europa nell'entità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: