le notizie che fanno testo, dal 2010

Fugatti (Lega Nord): espellere profughi spacciatori davanti alle scuole

"E' pazzesco e incomprensibile che i profughi arrestati per spaccio di droga fuori dalle scuole trentine non possano essere espulsi immediatamente dal territorio italiano", così in un comunicato Maurizio Fugatti, politico della Lega Nord.

"E' pazzesco e incomprensibile che i profughi arrestati per spaccio di droga fuori dalle scuole trentine non possano essere espulsi immediatamente dal territorio italiano. Sembra che invece verrà applicato loro un percorso di giustizia ordinaria, per cui potrebbero attendere anche i tre gradi di giudizio prima di essere condannati. E tutti conosciamo i tempi interminabili della giustizia italiana" denuncia Maurizio Fugatti, segretario nazionale della Lega Nord del Trentino Alto Adige.
"Nel frattempo risulteranno irrintracciabili, liberi di girare sul territorio italiano da criminali a commettere i reati fin qui commessi. - prosegue - Un governo serio non permetterebbe una simile situazione che risulta un vero e proprio pugno in faccia ai trentini e agli italiani onesti che lavorano e faticano ad arrivare alla fine del mese". "I profughi presenti in Trentino li stiamo coccolando gratuitamente con colazione, pranzo e cena tutti i giorni al caldo nelle strutture pubbliche trentine, diamo loro i biglietti di bus e treni gratuiti in tutta la provincia, e poi si permettono di andare fuori le scuole a vendere droga ai nostri figli" osserva infine l'esponente del Carroccio, concludendo: "Chiediamo l'espulsione immediata o l'Italia sarà considerata, ancora una volta, la Repubblica delle banane".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: