le notizie che fanno testo, dal 2010

Serie A: Lazio, l'aquila vola in testa. Con l'Udinese. Milan fa poker

La domenica pomeriggio dell'undicesima giornata di Serie A regala una nuova capolista al campionato. La Lazio sale a 21 punti. Come i biancocelesti solo l'Udinese. Perdono di misura Fiorentina e Cagliari mentre il Lecce espugna Cesena. Rimandate per maltempo Genoa-Inter e Napoli-Juventus.

E' una Lazio cinica e inarrestabile quella che si gode il primato in Serie A. La squadra di Reja ha battuto all'Olimpico di Roma il Parma di Colomba con un gol segnato da Sculli maturato dalla splendida volata di Klose che supera mezza difesa avversaria. I biancocelesti esultano per il 21esimo punto conquistato in undici giornate ma devono dividere la testa della classifica con l'Udinese, anch'essa vincente in casa contro il Siena con un 2 a 1 firmato da Basta e dal solito Di Natale (capocannoniere con 8 reti). Alle spalle di Guidolin spunta uno strepitoso Milan che sale a quota 20 punti grazie al poker messo a segno ai danni del Catania di Vincenzo Montella. E' Robinho il protagonista assoluto per i rossoneri, grazie ad un rigore procurato (trasformato da Ibrahimovic), un gol su splendida azione personale e un autogol su un suo tiro. A chiudere la partita ci pensa Zambrotta alla mezz'ora del secondo tempo. Tra le altre partite perdono Fiorentina e Cagliari rispettivamente contro il Chievo e l'Atalanta (entrambe terminate 1 a 0). Seconda e importantissima vittoria stagionale per il Lecce che espugna lo stadio Dino Manuzzi di Cesena grazie al gol di Cuadrado al 12' del secondo tempo. La squadra di Eusebio Di Francesco si stacca dalla zona retrocessione salendo a 8 punti, gli stessi dell'Inter che aspetta però di recuperare la partita contro il Genoa, rimandata per il maltempo. Stesso disco

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: