le notizie che fanno testo, dal 2010

Migranti, Ravetto (Fi): senza polizia UE di frontiera l'Europa sarà distrutta

"Lo stato dell'Unione europea non è mai risultato così disastroso. Avevate detto agli italiani di avere abbattuto il muro di Dublino, in realtà il muro di Dublino è più solido che mai e accanto a esso sono stati costruiti nuovi muri. Non è il Trattato di Schengen a vivere un'agonia, è l'Europa", illustra Laura Ravetto, deputata di Forza Italia, in vista del Consiglio europeo del 17 e 18 marzo 2016.

"Lo stato dell'Unione europea non è mai risultato così disastroso. Avevate detto agli italiani di avere abbattuto il muro di Dublino, in realtà il muro di Dublino è più solido che mai e accanto a esso sono stati costruiti nuovi muri. Non è il Trattato di Schengen a vivere un'agonia, è l'Europa. Se entro il 30 giugno non si costituisce una polizia comune alle frontiere esterne, se non si cambia davvero rotta, l'attuale governo italiano e gli altri governi europei passeranno alla storia come i governi che hanno distrutto l'Europa" denuncia Laura Ravetto, deputata di Forza Italia, intervenendo nell'Aula di Montecitorio dopo le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, in vista del Consiglio europeo del 17 e 18 marzo 2016.
"Mentre L'Europa fa i muri l'Italia fa gli hot spot, i centri di accoglienza, che si sono rivelati dei veri 'cold spot', dei punti di congelamento dove rimangono bloccate tutte quelle persone che non hanno diritto all'asilo o che non hanno fatto richiesta di protezione. - ricorda - Qual è il destino di queste persone? Chi se ne farà carico? La verità è che l'Europa ha deciso di demandare ai Paesi di frontiera esterna, Italia e Grecia, i compiti di gestione dell'immigrazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: