le notizie che fanno testo, dal 2010

Laura Pausini: incasso dell'Arena di Verona per i terremotati Emilia

Laura Pausini sembra raccogliere l'appello lanciato da Biagio Antonacci ai colleghi cantanti, e cioè quello di devolvere in favore dei terremotati dell'Emilia Romagna i compensi personali dei loro primi concerti.

Ieri Biagio Antonacci, che ha donato l'incasso del concerto di Rimini del 29 maggio, invitava i colleghi a fare lo stesso, chiedendo di devolvere "integralmente il loro compenso personale del primo concerto che terranno nelle prossime settimane mesi e anni" per sostenere "concretamente le zone terremotate".
L'appello non è caduto nel vuoto, e la prima a rispondere è stata Laura Pausini, romagnola, che ha annunciato di voler devolvere l'incasso personale delle tre date del suo "Inedito World Tour", in programma il 4, 5 e 6 giugno prossimi all'Arena di Verona, alle popolazioni colpite dal terremoto dell'Emilia Romagna.
"In rispetto delle persone che da molti mesi aspettano queste serate, in particolare quella del 4 giugno e che arrivano anche da paesi lontani, abbiamo deciso di dare voce alla musica: staremo insieme, canteremo e dedicheremo i nostri concerti alla mia amata Emilia Romagna" scrive Laura Pausini sul suo sito, spiegando: "Ci sono molti modi per aiutare donando, pubblicamente o privatamente, io ho deciso di farlo in entrambi i modi perché mi sento molto vicina alle persone della mia Regione".
Anche Luciano Ligabue oggi fa sentire la propria voce, e in un messaggio postato su Facebook promette che "cercherà di fare qualcosa" per le popolazioni colpite dal terremoto.
Vasco Rossi, invece, ha scelto di versare un cifra, come scrive su Facebook, al 45500, numero attivo per un mese ma che ha già raccolto 4,5 milioni di euro, invitando naturalmente tutti i suoi fan a fare altrettanto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: