le notizie che fanno testo, dal 2010

Enit riparte con un piano triennale di rilancio: anche in Europa, dice Garavini (PD)

"Dopo anni di sprechi e di conseguenti razionalizzazioni, l'Enit riparte con un piano triennale di rilancio grazie alla Convenzione stilata con il Ministero dei Beni Culturali e con il Ministro Dario Franceschini", segnala in un comunicato Laura Garavini, deputata del PD.

"Un'ottima notizia. Non solo in realtà emergenti come Cina, Emirati Arabi, India, Messico, Brasile, Argentina. Ma anche in Europa. Stanno per aprire quattro nuove sedi dell'Ente Nazionale per il Turismo a Berlino, Monaco di Baviera, Varsavia ed Amsterdam. Per promuovere e rilanciare l'attività turistica dell'Italia anche in quei Paesi da cui partono le maggiori ondate di visitatori italofili. E per potenziare soprattutto l'offerta promozionale in via digitale e sui social, così da attrezzarsi rispetto alle nuove modalità di consumo e modernizzare la promozione paesaggistica e culturale dell'Italia" spiega in una nota l'esponente del PD Laura Garavini.

"Dopo anni di sprechi e di conseguenti razionalizzazioni, l'Enit riparte con un piano triennale di rilancio grazie alla Convenzione stilata con il Ministero dei Beni Culturali e con il Ministro Dario Franceschini. - precisa la deputata - Già in sede di legge di stabilità il governo aveva stanziato risorse (10 milioni di euro) a favore dell'Enit, integrate anche dall'intervento di noi deputati PD eletti all'estero. I nuovi fondi per l'Enit, previsti dalla Convenzione (ulteriori 84 milioni in tre anni), dimostrano la strategica capacità del governo di potenziare una realtà capace. Si tratta di una vera svolta nelle politiche a favore della promozione turistica all'estero, che mira a valorizzare molto di più di quanto non sia stato fatto in passato il sistema paese nel mondo, senza creare carrozzoni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: