le notizie che fanno testo, dal 2010

Lapo Elkann finge sequestro per restituire ad escort 10mila dollari di droga

Lapo Elkann finisce nuovamente dei guai. Il nipote dell'Avvocato Gianni Agnelli ha infatti simulato il suo rapimento per ottenere dalla famiglia 10mila dollari, che avrebbe dovuto restituire ad una escort che gli aveva anticipato i soldi della droga.

Nuovi guai per il rampollo della famiglia Agnelli Lapo Elkann. Come riportano alcuni media americani, il 39enne Lapo Elkann avrebbe simulato di essere stato rapito per ottenere dalla famiglia 10mila dollari.

Secondo le ricostruzioni del New York Daily News, il Daily Mail, la Cbs e il Daily Beast Lapo Elkann, dopo due giorni di eccessi tra alcol e droga a Manhattan, si sarebbe fatto anticipare una somma di denaro da una escort (pare transgender) per acquistare della droga, con la promessa che li avrebbe presto restituiti.

Avendo finito il contante, il nipote dell'Avvocato Gianni Agnelli a quel punto avrebbe inscenato il proprio sequestro, raccontando ai propri familiari di essere trattenuto contro la sua volontà da una donna che gli avrebbe fatto del male se non gli avessero fatto pervenire 10mila dollari.

La famiglia però non ha ceduto al ricatto ed avrebbe contattato la polizia. Al momento dello "scambio", gli agenti avrebbero capito che non si trattava certo di un rapimento. Lapo Elkann sarebbe stato quindi arresto e poi rilasciato, con in mano però una citazione a comparire in tribunale.

Nel 2005 Lapo Elkann fu travolto da un altro scandalo, quando fu salvato in extremis da un'overdose di droga in un appartamento di Torino dopo una notte brava in compagnia di una transessuale.

© riproduzione riservata | online: | update: 29/11/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Lapo Elkann finge sequestro per restituire ad escort 10mila dollari di droga
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI