le notizie che fanno testo, dal 2010

Naufragio Lampedusa, Germania: Italia mente, non è sovraccarica di immigrati

Sale ancora il bilancio delle vittime del naufragio di giovedì a Lampedusa, mentre giunge la notizia che la Direzione distrettuale antimafia di Palermo ha deciso di aprire un'indagine per tratta di esseri umani. Intanto scoppia il dibattito in sede europea, con la Germania che afferma come "non sia vero quello che racconta l'Italia, di essere cioà sovraccarica di rifugiati".

A Lampedusa, dopo il tragico naufragio, continuano le ricerche dei dispersi. Stando alle ultime notizie, sale a 274 il bilancio delle vittime, poiché i sommozzatori hanno recuperato da stamattina altri 43 corpi dei migranti rimasti intrappolati nel peschereccio affondato giovedì a Lampedusa. Intanto, la Direzione distrettuale antimafia di Palermo ha deciso di aprire un'indagine per tratta di esseri umani, mentre i pm di Palermo, seguendo le attuali leggi italiane, continueranno a indagare per immigrazione clandestina i superstiti e per favoreggiamento lo scafista tunisino fermato anche per omicidio plurimo e naufragio. E mentre il ministro dell'Interno Angelino Alfano sostiene che "l'UE si deve impegnare di più nel salvataggio di vite umane", il suo omologo tedesco Hans-Peter Friedrich afferma che "non è vero quello che racconta l'Italia, di essere sovraccarica di rifugiati", sottolineando: "E' incomprensibile che il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz e altri politici sostengano che la Germania debba accogliere più rifugiati" visto che è il Paese "che ne riceve di più in tutta l'UE". Hans-Peter Friedrich stila quindi qualche dato: "Nel 2012 ne abbiamo accolti 80.000 e quest'anno saranno più di 100.000, pari a 946 per milione di abitanti" mentre in In Italia il rapporto "è di appena 260 rifugiati per milione". Il ministro tedesco, quindi, sottolinea che "non c'è alcuna necessità di rivedere il regolamento di Dublino", che attualmente sancisce il principio per cui persone richiedenti asilo sono gestite solo dallo Stato in cui entrano i migranti, che possono essere accolti in altri Paesi solo su base volontaria.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: