le notizie che fanno testo, dal 2010

Immigrazione: gommone affondato, 31 morti. I 22 superstiti a Lampedusa

Nuova tragedia in mare. Una imbarcazione carica di 53 migranti, partita dalle coste libiche, ha fatto naufragio. Sarebbero solo 22 i superstiti, trasportati a Lampedusa.

Sarebbero soltanto 22 i superstiti di un ennesimo "viaggio della speranza". Venerdì pomeriggio la guardia costiera di Palermo ha ricevuto una telefonata proveniente da un'imbarcazione carica di migranti, e la capitaneria di porto è riuscita poco dopo a localizzarla a circa 29 miglia dalle coste della Libia. Scattato l'allarme, la capitaneria, dopo aver allertato le autorità di Tripoli, ha dirottato sul posto due mercantili, battenti bandiera panamense. La nave Gaz United è riuscita a portare in salvo 20 persone mentre la Gaz Sinergy ha rintracciato altri due sopravvissuti. L'imbarcazione con cui tali migranti hanno affrontato il viaggio aveva infatti fatto naufragio a tre giorni dalla partenza e, stando al racconto dei 22 superstiti, il gommone era partito, dalle coste libiche, carico di 53 persone. Continuano naturalmente le ricerce in mare, anche se attualmente i dispersi sarebbero 31, tra cui 9 donne. I 22 migranti, provenienti soprattutto dalla Nigeria ma anche dal Senegal, dal Gambia e Benin, sono stati trasportati a Lampedusa, anche se orami il suo centro di prima accoglienza ha già superato di gran lunga la capienza massima, visto che sull'isola pernottano già circa 1.100 persone, di cui 450 arrivate solo nell'ultima settimana.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: