le notizie che fanno testo, dal 2010

LG TV OLED più grande al mondo spesso solo 4mm. Sony lascia l'organico

Il televisore LCD ultrapiatto comprato al "fuoritutto" che campeggia in salotto è il passato. Al via la rivoluzione "organica", cioè OLED, che vuole lo schermo televisivo in versione "carta da parati". LG Electronics al CES 2012 di Las Vegas presenta il più grande schermo OLED del mondo, mentre Sony lascia l' "organico" nel segmento "consumer".

Se una volta la TV era identificata come il nuovo "focolare" della famiglia "moderna", da qualche anno il "caminetto catodico" ha abbandonato la sua dimensione da media "bocca da forno" diventando simile a quei giganteschi camini che si possono ammirare ancora in alcuni castelli medioevali. Enormi schermi LCD, al posto di miti scatolotti a raggi catodici, fanno ormai parte dell'arredamento dei salotti italiani che, liberatisi dalla schiavitù del "cannone elettronico", sono passati a quella dell'LCD, amando vedere palloni e ballerine in dimensioni "esagerate". Per questo futuro televisivo presto si farà "organico" e non nel senso del celebre Videodrome di David Cronenberg, ma in quello più "luminoso" della tecnologia OLED (Organic Light-Emitting Diode) le cui prodezze saranno presentate al Ces 2012 di Las Vegas dal 10 Gennaio. Il televisore come lo conosciamo oggi grazie a questa tecnologia basata su "sottili pellicole di materiale organico elettroluminescente" (http://is.gd/Q5wSLt) abbandonerà il suo status di "scatolone" (anche se sempre più stretto) per entrare definitivamente nel regno della "carta da parati", da attaccare (magari un giorno con una pennellata di colla) direttamente al muro. Ecco che la LG, leader coreano dell'elettronica di consumo (con LG Electronics), annuncia dal suo blog (http://is.gd/7v7nhZ) che proprio al Ces 2012 di Las Vegas presenterà lo schermo televisivo OLED "più grande al mondo". Più grande, con i suoi 55 pollici, ma spesso solo 4 millimetri (meno di una normale matita). L'OLED di LG peserà solamente 7,5 chili, e avrà una strabiliante "reattività", con una "risposta" che promette essere mille volte più veloce rispetto a LED / LCD display. Ancora LG non fa sapere nulla sul possibile costo dello strabiliante OLED "superfino" ma pare che abbia abbattutto i prezzi di produzione della TV "organica" sfruttando tecnologie compatibili con l'attuale catena di produzione OLED. Ma mentre LG festeggia lo schermo OLED più grande del mondo, secondo un articolo del Daily Yomiuri Online, pare che Sony abbandonerà la fabbricazione di OLED "consumer" per concentrarsi sulla produzione di modelli a "cristalli liquidi" ("Sony quits organic-screen TV business" http://is.gd/5AV5It). Fatto interessante non solo per la coincidenza con il lancio dell'OLED coreano al Ces 2012 di Las Vegas ma anche per via, come ricorda lo Yomiuri Shimbun che proprio Sony aveva lanciato il primo modello di TV OLED nel 2007, come simbolo della "rinascita" tecnologica del gruppo. Pare che Sony comunque continuerà le vendite, la ricerca e lo sviluppo di schermi OLED ma unicamente per il mercato business, orientato in special modo ai monitor professionali "organici" utilizzati dalle compagnie televisive.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# blog# cristalli liquidi# famiglia# LED# LG# ricerca# schiavitù# Sony# TV