le notizie che fanno testo, dal 2010

Serie A: Juve, 2-0 al Novara: Pepe-Quagliarella per il derby e primato

La Juventus vince 2-0 il derby piemontese contro il Novara allo Juventus Stadium. In gol Pepe al 4' e Quagliarella alla mezz'ora della ripresa. Alessandro Del Piero parte titolare ma manca l'occasione per il suo primo gol nel nuovo stadio. Ora gli uomini di Antonio Conte sono di nuovo in testa alla classifica e tenteranno di chiudere al meglio il 2011 mercoledì nello scontro al vertice con l'Udinese.

Dopo la vittoria del Milan ieri sera contro il Siena, la risposta della Juventus non si è fatta attendere. I bianconeri vincono 2-0 nel derby piemontese contro il Novara (che mancava dalla stagione 1955-56) ma, soprattutto, divertono il pubblico dello Juventus Stadium. Nel match valido per la 16esima giornata di Serie A, segnano l'ormai goleador Pepe al 4' e Quagliarella alla mezz'ora della ripresa, alla prima rete in questa stagione. Dall'altra parte gli uomini di Attilio Tesser provano a impensierire i padroni di casa ma trovando davanti un Buffon strepitoso e una Juve capace di dominare per quasi tutta la partita. Nel pomeriggio piemontese il tecnico bianconero Antonio Conte decide di dar spazio al capitano Alessandro Del Piero e di lanciare per la prima volta da titolare Fabio Quagliarella, lasciando riposare Matri in vista dell'impegno di mercoledì contro l'Udinese. Al centro del campo spazio agli insostituibili Andra Pirlo e Marchisio che formano il trio assieme a Giaccherini, a sostituzione dell'indisponibile Vidal. In difesa la mossa azzeccata di Conte si chiama De Ceglie che, più di Chiellini (ieri al centro della difesa), riesce a spingere con continuità sulla sinistra. Ed è proprio un cross del terzino che apre le danze juventine, trovando Pepe appostato sul secondo palo che deve solo appoggiare in rete il pallone con un facile tocco di destro a porta spalancata. Sono passati solo 4' e il resto della partita diventa un dominio bianconero che si concretizza al 31' della ripresa con un colpo di testa di Quagliarella sul calcio d'angolo battuto da Pepe. Un gol importantissimo, sia per l'attaccante ritrovato sia per una Juve che ha sudato freddo pochi minuti prima sul colpo di testa di Rubino parato "miracolosamente" da uno stratosferico Buffon, capace di fare la differenza per la seconda partita consecutiva (lunedì scorso contro la Roma parò un rigore a Totti, ndr). L'unica nota stonata del match arriva da Del Piero, alla ricerca del primo gol nel nuovo stadio. Il capitano bianconero avrebbe la possibilità di sbloccarsi a inizio ripresa, ma il suo destro finisce sul fondo. Ma va bene così, la Juve rimane in vetta a una giornata dal termine del 2011 e mercoledì ci sarà lo scontro diretto con l'Udinese che, pareggiando ieri contro la Lazio, è scesa al secondo posto in classifica a -2 dagli uomini di Conte.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: