le notizie che fanno testo, dal 2010

Inter Juventus, Allegri: Pogba deve dare più incisività al suo gioco

"Un punto non cambia la classifica, ma è comunque importante perché l'Inter è rimasta bloccata, non abbiamo preso gol e fatto una grande prestazione" sottolinea Massimiliano Allegri, tecninco della Juventus, al termine della gara contro l'Inter terminata 0-0.

"Un punto non cambia la classifica, ma è comunque importante perché l'Inter è rimasta bloccata, non abbiamo preso gol e fatto una grande prestazione" sottolinea Massimiliano Allegri al termine della gara contro l'Inter.
"Dovevamo avere più cattiveria sotto porta, come per esempio quella che ha avuto Barzagli in più occasioni in difesa. - ammette il tecninco della Juventus - Arriviamo davanti bene con scelte giuste di passaggio, ma dobbiamo migliorare e aumentare la media realizzativa, anche perché una squadra che fa nove gol in nove partite non vince lo scudetto".
"Non so se lo vinceremo, ma sicuramente rientreremo in lotta. Ora non facciamoci prendere dall'ansia" afferma quindi Allegri pensando allo Scudetto, riflettendo: "A Natale spero che avremo dimezzato il ritardo, poi nei primi 15 giorni di marzo dovremo essere vicini alla vetta e negli ultimi due mesi e mezzo provare ad acciuffarlo".
"Morata può giocare con tutti. Dybala si dovrà trasformare in trequartista e lo sta facendo molto bene, credo possa essere il suo ruolo in futuro. Mandzukic è bravo a giocare come punta centrale con due ai lati e Zaza attacca molto bene la profondità" osserva infine il ct commentando le prestazioni dei bianconeri, con uno sguardo particolare su Pogba: "Per incidere ha bisogno di dare intensità al suo gioco. In questo momento non ha ancora i tempi giusti di passaggio e a volte tiene troppo il pallone, ma oggi ha fatto un bel secondo tempo. - ricordando - Paul ha solo 22 anni e non bisogna caricarlo di troppe responsabilità come è stato fatto a inizio stagione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Inter# Juventus# Massimiliano Allegri# Natale