le notizie che fanno testo, dal 2010

Justin Bieber: è Natale 2.0 con Mistletoe, la pianta emiparassita

Justin Bieber nel Mondo 2.0 non poteva essere Babbo Natale 7.3 ma un tenero ragazzo senza problemi economici che corteggia, con qualche regalo costoso, una bella moretta. Naturalmente "sotto il vischio" del prossimo Natale 2.0, dove sotto l'albero ci sarà la sua compilation insieme a Usher e Mariah Carey.

Justin Bieber cresce e con lui le sue fan, la cui età fa sognare le prime cotte ed il tenero corteggiamento, che di solito si ritrovava nell'idea romantica dei fidanzatini di Peynet. Certo i tempi cambiano e così anche i diciassettenni, che per piacere alle coetanee, sembra debbano sfoggiare una carta di credito ben "caricata" ed un alto livello sociale, almeno per emulare il Justin Bieber del nuovo singolo "Mistletoe". Mistletoe significa "vischio" e non è difficile immaginare quale sia l'atmosfera in cui Justin Bieber sguazza questa volta. Sotto il vischio generalmente ci si bacia, è una questione di fortuna, ed il periodo in cui questa pianta emiparassita viene portata nelle case per strofinarsi le labbra è proprio il Natale. Il nuovo video di Justin Bieber è infatti incentratro su un bacio sotto il vischio proprio sotto Natale. Mistletoe è infatti il primo singolo di una raccolta natalizia che uscirà il primo novembre e che vedrà, insieme a Bieber, altri divi del mainstream globale (quali Usher, Busta Rhymes, Mariah Carey, ecc.) cantare il Natale 2.0. Il disco si chiamerà, con uno sforzo di fantasia "Under The Mistletoe" cioè "sotto il vischio". Il video di Justin Bieber, disponibile sul canale VEVO del cantante canadese, postato il 18 ottobre, sta collezionando centinaia di migliaia di visite anche per il piccante bacio finale che vede Bieber con una moretta che Selena Gomez (fidanzatina ufficiale dell'aidoru canadese) non è. I commenti e le ironie sotto il video ovviamente si sprecano (Justin Bieber - Mistletoe youtube.com/watch?v=LUjn3RpkcKY). C'è qualcuno che per la passionalità del bacio di Bieber e per la caratteristica appiccicosità del vischio, nonché la sua vocazione (del vischio) di avvinghiare le altre piante (è infatti, come già detto, una pianta emiparassita), l'ha già soprannominato Justin "Mistletoe" Bieber.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: