le notizie che fanno testo, dal 2010

Pretty Woman 25 anni dopo, Julia Roberts: fu Disney a cambiare il finale

Dopo ben 25 anni, Julia Roberts rivela che il finale di Pretty Woman era completamente diverso. Nel corso di uno speciale andato in onda sulla NBC, Julia Roberts svela infatti che la sceneggiatura di Pretty Woman fu modificata quando la produzione del film passò nelle mani della Disney, che optò per un lieto fine.

Ben 25 anni dopo la sua uscita, si scopre che il finale originale di Pretty Woman era ben diverso. Sulla NBC è andato in onda uno speciale per l'anniversario di Pretty Woman con tutto il cast originale: Julia Roberts, Richard Gere, Laura San Giacomo, Hector Elizondo e regista Garry Marshall. Nel corso della serata, proprio Julia Roberts, che 25 anni fa (s)vestì i panni di Vivian Ward, ha rivelato un finale differente presente nella sceneggiatura originale di Pretty Woman. Il film, che originariamente doveva essere titolato "3000" in riferimento al prezzo praticato da Vivian per le sue "prestazioni", non aveva in realtà un lieto fine. Julia Roberts rivela: "Nella sceneggiatura originale il personaggio di Richard Gere mi avrebbe dovuto buttare fuori dalla propria auto gettandomi addosso alcuni bigliettoni (di dollari, ndr), per poi allontanarsi da solo prima dei titoli di coda". Julia Roberts prosegue: "Dopo l'arrivo del regista Garry Marshall, i diritti cinematografici sono stati acquistati dalla Disney. - aggiungendo - Il film è stato completamente rivisto per togliere il dramma presente nella sceneggiaura originale". Pretty Woman è stato infatti prodotto dalla Touchstone Pictures, una divisione cinematografica autonoma della Walt Disney Company che produce e commercializza, attraverso un marchio differente dal proprio, film non pensati appositamente per un pubblico infantile. Julia Roberts racconta anche che lei era stata scelta per il ruolo di Vivian Ward prima dell'arrivo della Disney, mentre Richard Gere è stato contattato successivamente. Richard Gere svela di aver rifiutato più di una volta di interpretare il miliardario Edward Lewis, fino a quando non ha ceduto accontentando proprio la bella attrice. Richard Gere ricorda: "Julia Roberts era di fronte a me, quando Garry Marshall mi ha chiamato al telefono per scoprire come era andato l'incontro. Julia ha un post-it ha quindi scritto qualcosa e me lo ha consegnato. C'era scritto: 'per favore, dì di sì'. E' stato molto carino. Così ho detto ".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: