le notizie che fanno testo, dal 2010

Josefa Idem: tassare scommesse sportive per finanziare sport nelle scuole

Josefa Idem, in una conferenza stampa sulle nuove politiche per l'alfabetizzazione motoria, esorta il governo a "tassare le scommesse sportive per finanziare lo sport nelle scuole", auspicando che la cultura dello sport riparta dalla scuola primaria, che necessita "della presenza di laureati in scienze motorie".

"Riportare lo sport a scuola, rimetterlo al centro della formazione dei nostri giovani, questa è una priorità" afferma la senatrice del PD Josefa Idem a seguito della conferenza stampa sulle nuove politiche per l'alfabetizzazione motoria organizzata dall'on. Laura Coccia del Partito Democratico presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati. L'ex ministro Ministro per le pari opportunità, lo sport e le politiche giovanili del governo Letta spiega quindi di "sostenere con convinzione" la proposta lanciata da Laura Coccia "che prevede, tra l'altro, di tassare le scommesse sportive per finanziare lo sport nelle scuole", continua la senatrice Idem, specificando: "E' possibile ottenere questa copertura finanziaria con una tassazione sulle scommesse sportive. L'Italia è infatti tra gli ultimi posti in Europa per spesa pubblica destinata allo Sport, probabilmente perché lo Stato ancora fatica a riconoscere l'educazione motoria come vitale fattore di sviluppo della società e di formazione delle nuove generazioni". Josefa Idem ribadisce quindi quanto sia "indispensabile investire sullo sport, sia a livello economico che a livello culturale", precisando che "le scuole italiane, proprio a partire dalla scuola primaria, necessitano della presenza di laureati in scienze motorie, di veri e propri docenti di educazione fisica e sportiva". Josefa Idem auspica quindi una riforma sull'ordinamento scolastico che "dovrebbe prevedere l'inserimento negli organici di professionisti della cultura dello sport" poiché "le maestre sono bravissime, ma purtroppo non sono specializzate". La senatrice del PD quindi annuncia che presto verrà lanciato su Twitter l'hashtag #crescoattivo "per raccogliere idee, approfondire e sensibilizzare" i cittadini alla cultura sportiva in Italia, che deve ripartire proprio, per Josefa Idem, "dalle scuole elementari perché è in questa fascia d'età che si apprendono movimenti e nozioni con maggiore facilità" e poiché "chi vive lo sport da bambino, poi continuerà a praticarlo anche da grande, adottando corretti e sani stili di vita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: