le notizie che fanno testo, dal 2010

Jobs Act, emendamento governo su articolo 18. Ncd: non è quello concordato

Il 26 novembre è in programma il voto finale alla Camera sul Jobs Act, senza la fiducia, ma i lavori in Commissione sulla riforma del mercato del lavoro non sembrano proseguire spediti. Il governo annuncia un emendamento per apportare modifiche all'articolo 18 ma il Nuovo centrodestra chiarisce: "L'annuncio non corrisponde a quanto concordato".

Il 26 novembre è in programma il voto finale sul Jobs Act, ma all'interno della maggioranza di governo potrebbe aprirsi una crisi. Il sottosegretario al Lavoro, Teresa Bellanova, annuncia infatti che il 18 novembre verrà presentato un emendamanto del governo che dovrebbe recepire l'accordo all’interno del PD sul tema dell’articolo 18 "per finalizzare il reintegro per i licenziamenti disciplinari con la definizione del perimetro delle tipologie". Il Nuovo centrodestra però insorge. Maurizio Sacconi, deputato di Ncd, precisa: "L’annuncio non corrisponde a quanto concordato. - anticipando - Se vedessimo un testo diverso da quello che conosciamo ce ne andremmo dalla Commissione e si aprirebbe un bel contenzioso nella maggioranza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: