le notizie che fanno testo, dal 2010

Azzurri nel segno di Balotelli: Italia vince e diverte in Polonia

Gli azzurri di Cesare Prandelli hanno superato di slancio l'amichevole giocata a Breslavia contro la Polonia che sarà padrona di casa agli Europei del 2012. Un gol bellissimo di Mario Balotelli (al primo centro in nazionale) e uno di "rapina" di Pazzini chiudono i conti contro i polacchi che sprecano anche un rigore all'85esimo grazie alla parata di Buffon.

Non poteva esserci modo migliore per testare uno dei campi sul quale si giocheranno gli Europei del 2012. L'Italia ha battuto con un 2 a 0 secco la Polonia padrona di casa. La partita è stata soprattutto nel segno di Mario Balotelli, autore di un gol bellissimo ed una prova eccellente, ma ciò che è piaciuto di più al ct Cesare Prandelli è stata sicuramente la capacità di dominare l'avversario senza mai rischiare più del dovuto. L'ex tecnico della Fiorentina ha disegnato un 4-4-2 con Pirlo e De Rossi vertici bassi del centrocampo mentre Montolivo e Marchisio liberi di offendere. Il reparto offensivo è affidato a Mario Balotelli affiancato da Gianpaolo Pazzini. Dopo un'iniziale sofferenza per una conclusione sbagliata da Peszko, gli azzurri salgono in cattedra con un gol da campione di "SuperMario" al 30'. L'attaccante del Manchester City riceve il pallone recuperato da Marchisio, punta la porta e supera il portiere avversario Szczesny, colpevolmente troppo fuori dai pali, con un tiro a scendere. Balotelli esulta baciando il tricolore stampato sulla maglia azzurra e gioisce per il primo gol segnato in nazionale. Il primo tempo non regala altre emozioni e nella ripresa Prandelli decide di cambiare qualcosa a centrocampo. Entrano Pepe e Thiago Motta al posto di De Rossi e Pirlo per disegnare una nuova linea mediana. Nei primi minuti è però Montolivo a pescare la testa di Balotelli che spreca una bella occasione. Ma al 15' è proprio l'ex interista a rendersi protagonista del raddoppio azzurro. Un suo lancio rasoterra dentro l'area trova la prima deviazione di Pepe fino a quella risolutiva di Pazzini (forse in fuorigioco) che beffa il portiere polacco. Il 2 a 0 annichilisce la Polonia e al 67' Matri, entrato al posto di Pazzini, si divora un gol a tu per tu con Szczesny che devia di piede in angolo. All'85esimo la Polonia avrebbe l'occasione di rialzare la testa grazie ad un rigore conquistato da Lewandowski per fallo di Ranocchia. Da dischetto va il centrocampista del Borussia Dortmund Jakub Blaszczykowsky ma il suo tiro è centrale e poco convinto e per Buffon parare è un gioco da ragazzi. In questo modo il 2 a 0 finale dà molta più fiducia al reparto difensivo azzurro, spesso criticato, che ha visto anche il buon esordio di Ogbonna del Torino.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: