le notizie che fanno testo, dal 2010

Occupazione sale a marzo ma non nella fascia d'età 25-34enni

"Dopo il calo di febbraio 2016 (-0,4%, pari a -87 mila ), a marzo la stima degli occupati sale dello 0,4% (+90 mila persone occupate ), tornando ai livelli di gennaio. L'aumento riguarda sia i dipendenti (+42 mila i permanenti e +34 mila quelli a termine) sia gli indipendenti (+14 mila). La crescita degli occupati coinvolge uomini e donne e si distribuisce tra tutte le classi d'età ad eccezione dei 25-34enni", espone in una nota l'Istat.

"Dopo il calo di febbraio 2016 (-0,4%, pari a -87 mila ), a marzo la stima degli occupati sale dello 0,4% (+90 mila persone occupate ), tornando ai livelli di gennaio" si rivela in una nota dall'Istat.
L'Istituto italiano di statistica segnala quindi: "L'aumento riguarda sia i dipendenti (+42 mila i permanenti e +34 mila quelli a termine) sia gli indipendenti (+14 mila ). La crescita degli occupati coinvolge uomini e donne e si distribuisce tra tutte le classi d'età ad eccezione dei 25-34enni. Il tasso di occupazione, pari al 56,7%, aumenta di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente."
"I movimenti mensili dell'occupazione determinano - comunica dunque l'ente statistico dello Stato -, nei primi tre mesi del 2016, una sostanziale stabilità del livello degli occupati (+0,1%, pari a +17 mila) rispetto ai tre mesi precedenti."
Viene esposto inoltre: "L'unica componente che mostra una crescita congiunturale significativa è quella dei dipendenti permanenti, che aumentano dello 0,5% sul quarto trimestre del 2015 (+72 mila). La stima dei disoccupati a marzo registra una diminuzione (-2,1%, pari a -63 mila ), il calo riguarda uomini e donne. Il tasso di disoccupazione è pari all'11,4%, in calo di 0,3 punti percentuali su febbraio. A marzo la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni cala dello 0,3% (-36 mila ). La diminuzione è determinata quasi esclusivamente dalle donne e riguarda le persone di 25 anni o più. Il tasso di inattività scende al 35,9% (-0,1 punti percentuali )."
"Rispetto ai tre mesi precedenti, nel periodo gennaio-marzo 2016 si registra un calo dei disoccupati (-0,5%, pari a -15 mila) e degli inattivi (-0,3%, pari a -43 mila )" si prosegue.
"Su base annua si conferma la tendenza all'aumento del numero di occupati (+1,2%, pari a +263 mila ), che coinvolge soprattutto gli over 50. Sono in calo sia i disoccupati (-8,6%, pari a -274 mila) sia gli inattivi (-0,9%, pari a -125 mila )" si fa sapere in conclusione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: