le notizie che fanno testo, dal 2010

Istat: prezzi alla produzione dei servizi nel secondo trimestre 2015

L'Istat pubblica i prezzi alla produzione dei servizi, a cui sono state aggiunte le attività di pulizia e disinfestazione, del secondo trimestre del 2015.

"Nell'ambito del programma di potenziamento delle statistiche congiunturali sul settore dei servizi - si spiega in una nota dell'Istat -, l'Istituto nazionale di statistica avvia, con il presente comunicato, la pubblicazione dell'indice dei prezzi alla produzione delle attività di pulizia e disinfestazione, che si aggiunge agli indici pubblicati sino ad oggi."
Dall'ente statistico dello Stato espongono quindi: "Nel secondo trimestre del 2015, rispetto al trimestre precedente, gli indici dei prezzi alla produzione diminuiscono per i seguenti servizi: trasporto marittimo (-3,2%), trasporto aereo (-0,8%), magazzinaggio e custodia (-0,8%), vigilanza e investigazione (-0,2%), pulizia e disinfestazione (-0,3%). Si registra invece un aumento per i prezzi alla produzione dei servizi di movimentazione merci (+0,6%), mentre rimangono invariati gli indici del trasporto di merci su strada, dei servizi postali e attività di corriere, delle telecomunicazioni. Rispetto al secondo trimestre del 2014, gli indici dei prezzi alla produzione che registrano una diminuzione sono quelli relativi ai seguenti servizi: trasporto aereo (-8,2%), servizi postali e attività di corriere (-2,0%), telecomunicazioni (-3,1%), pulizia e disinfestazione (-0,1%). Registrano, invece, un aumento gli indici dei prezzi alla produzione dei servizi di trasporto di merci su strada (+0,8%), trasporto marittimo (+0,5%), magazzinaggio e custodia (+0,9%), movimentazione merci (+1,8%). Non subisce variazioni l'indice dei prezzi alla produzione dei servizi di vigilanza e investigazione. Gli indici dei prezzi alla produzione dei servizi misurano l'evoluzione dei prezzi dei servizi business venduti da imprese ad altre imprese e alla Pubblica Amministrazione. Essi sono calcolati utilizzando come base di calcolo il quarto trimestre dell'anno precedente a quello di rilevazione e come base di riferimento l'anno 2010."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: