le notizie che fanno testo, dal 2010

Istat: la povertà colpisce soprattutto i giovani

L'Istat diffonde i dati del suo "Rapporto annuale sul mercato del lavoro e la deprivazione", cioè riguardanti la povertà in Italia. Di positivo c'è il fatto che la povertà non sembra essere aumentata ma colpisce di più soprattutto i giovani, le famiglie operaie e il Mezzogiorno.

L'Istat diffonde i dati del suo "Rapporto annuale sul mercato del lavoro e la deprivazione", cioè riguardanti la povertà in Italia. Di positivo c'è il fatto che la povertà non sembra essere aumentata rispetto al 2008 (i dati, infatti, si riferiscono all'anno 2009), ma colpisce di più soprattutto i giovani, le famiglie operaie e il Mezzogiorno. I dati parlano di un 13,1% di italiani che vivono in condizioni di povertà (quasi 8 milioni). Tra questi vi è un 5,2% che vive in condizioni di povertà assoluta, cioè circa 3 milioni di persone.
L'Istat chiarisce che il rapporto si basa prendendo in esame una soglia di povertà stabilita in 983,01 euro, e cioè la spesa media mensile per persona relativa ad una famiglia che ha due componenti.
Come già accennato, è il Sud Italia ad avere i livelli più alti di povertà. L'Istat spiega che vi è stato in quelle regioni un aumento del valore dell'intensità della povertà assoluta, che è passata da un 17,3% nel 2008 ad un 18,8% nel 2009, e ciò sembra dovuto al fatto che "il numero di famiglie assolutamente povere è rimasto pressochè identico, ma le loro condizioni medie sono peggiorate".
Ma il dato più allarmante riguarda il calo dell'occupazione (che nel futuro si tradurrà in maggiore povertà). Ben l'80% riguarda le fasce più giovani della popolazioni, e finora sono riusciti a "sopravvivere" grazie alle famiglie, che aiutano i figli economicamente, e alla cassa integrazione, che a sua volta protegge le famiglie da rimanere senza un reddito, a causa della crescente disoccupazione.
L'Istat associa i livelli di povertà anche al basso livello di istruzione, che crea profili professionali più bassi o addirittura escludendo una fascia di popolazione dal mercato del lavoro.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: