le notizie che fanno testo, dal 2010

Istat: aumentano prezzi al consumo, rialzo dovuto a fattori stagionali

Secondo i dati provvisori dell'Istat, "l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e dello 0,7% nei confronti di gennaio 2013". L'Istat spiega che "il rialzo mensile dell'indice generale è dovuto a fattori stagionali e aumenti congiunturali" mitigato dal "calo mensile dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti".

Nel mese di gennaio 2014, secondo le stime preliminari, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e dello 0,7% nei confronti di gennaio 2013 (lo stesso valore registrato a dicembre). In una nota, l'Istat rende infatti noti i dati provvisori dei prezzi al consumo, spiegando che "il rialzo mensile dell'indice generale è dovuto sia a fattori stagionali, che spiegano la crescita dei prezzi dei vegetali freschi (+4,2%), sia agli aumenti congiunturali di buona parte delle altre tipologie di beni e servizi", sottolineando che invece "a mitigare questo rialzo è il calo mensile dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (-0,5%), anch'essi influenzati da fattori di natura stagionale". Infatti, rileva l'Istat, il "differenziale inflazionistico tra servizi e beni si amplia di due decimi di punto percentuale rispetto a dicembre 2013". L'Istituto nazionale di statistica spiega quindi che "i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto aumentano dello 0,3% su base mensile e dell'1,1% su base annua (in attenuazione dal +1,2% di dicembre). Secondo le stime preliminari, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce del 2,1% su base mensile e cresce dello 0,6% su base annua, con un rallentamento di un decimo di punto percentuale rispetto a quanto registrato a dicembre (+0,7%)", evidenziando però che "la flessione congiunturale è in larga parte da ascrivere ai saldi invernali dell'abbigliamento e calzature, di cui, come noto, l'indice NIC non tiene conto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# aumenti# Istat# natura# prezzi al consumo# saldi