le notizie che fanno testo, dal 2010

Israele: raid in Siria dopo lancio razzi nel Golan, uccise 4 persone

Questa notte Israele ha lanciato una serie di attacchi contro alcune postazioni dell'esercito siriano nella zona di confine in risposta ad un lancio di razzi partiti dalla Siria ad opera della Jihad islamica appoggiata dall'Iran. Il raid ha causato almeno 4 morti. La Jihad islamica. nega di aver mai sparato i razzi che si erano diretti verso le alture del Golan.

Questa notte Israele ha lanciato una serie di attacchi contro alcune postazioni dell'esercito siriano nella zona di confine in risposta ad un lancio di razzi partiti dalla Siria ad opera della Jihad islamica. La Jihad islamica ha negato di essere coinvolta nel lancio di questi razzi diretti nella Galilea e sulle alture del Golan, i quali hanno provocato degli incendi ma nessuna vittima. Subito dopo il lancio dei razzi, l'artiglieria israeliana ed aerei da guerra hanno risposto uccidendo una persona e ferendone altre sette. Questa mattina un funzionario della difesa israeliano ha riferito invece del bombardamento di un'auto nei pressi del villaggio di Quneitra, in Siria, all'interno della quale ci sarebbero state 5 persone. Israele però riferisce che il raid ha causato invece l'uccisione di quattro persone, descritti come militanti palestinesi della Jihad islamica appoggiati dall'Iran. Fonti siriane invece parlano di cinque vittime civili, mentre c'è chi cita anche l'uccisione di un comandante iraniano. Ed infatti il ministro della Difesa israeliano Moshe Ya'alon ha affermato che "l'uccisione della cellula che ha sparato razzi è la prova ulteriore che Israele non tollererà alcun tentativo di minare la sicurezza dei cittadini israeliani".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: