le notizie che fanno testo, dal 2010

Iraq: Stati Uniti hanno ordinato ai curdi di non difendere Qaraqosh?

Le notizie che provengono dall'Iraq raccontano ancora di stragi, questa volta dal villaggio di Kocho, dove 80 yazidi sarebbero rimasti uccisi dalle milizie dello Stato Islamico. L'agenzia Fides denuncia però che gli Stati Uniti avrebbero dato l'ordine di lasciare sguarnita e senza difesa Qaraqosh, la principale città cristiana dell'Iraq, i cui abitanti sono stati cacciati dagli uomini dell'IS.

Le notizie che provengono dall'Iraq continuano ad essere drammatiche. L'agenzia di stampa Xinhua, che cita fonti di sicurezza curde, riporta che i miliziani dello Stato islamico (IS ex ISIS) avrebbero rapito circa 200 donne e bambini yazidi, mentre 80 persone della stessa comunità sarebbero rimaste uccise. L'attacco sarebbe avvenuto nel villaggio di Kocho, a ovest di Sinjar, località che si trova a circa 100 km a ovest di Mosul. I rapiti potrebbero essere stati trasferiti nella città di Tal Afar, circa 70 km a ovest di Mosul. Stando a tali informazioni, la strage sarebbe avvenuta perché gli yazidi si sarebbero rifiutati di convertirsi all'Islam. L'Alleanza curda chiede la formazione "al più presto" di un "governo tecnico". Intanto, le autorità americane hanno annunciato l’avvio di nuovi raid aerei per cercare di fermare l’avanzata delle truppe del Califfato verso il territorio autonomo del Kurdistan iracheno. L'agenzia di stampa Fides, però, denuncia che sarebbero stati proprio gli Stati Uniti a dare l'ordine di lasciare sguarnita e senza difesa Qaraqosh, la principale città cristiana dell’Iraq, i cui abitanti sono stati cacciati dagli uomini dell'IS. Un profugo cristiano fuggito alla furia delle milizie del Califfato racconta infatti alla Fides: "Ho chiesto ai Peshmarga, i miliziani curdi, che proteggevano armati di tutto punto Qaraqosh perché vi siete ritirati dalla città senza combattere di fronte all’avanzata degli uomini del Califfato. La risposta è stata perché i nostri capi, che sono americani, e che sono in Kurdistan, hanno detto di ritirarci".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: