le notizie che fanno testo, dal 2010

Iran accusa Arabia Saudita di raid contro ambasciata in Yemen

Continua a crescere la tensione tra Iran e Arabia Saudita. Teheran ha infatti accusato i sauditi di aver lanciato un attacco aereo contro l'ambasciata iraniana nello Yemen, anche se non sembrano esserci prove.

Continua a crescere la tensione tra Iran e Arabia Saudita. Teheran ha infatti accusato i sauditi di aver lanciato un attacco aereo contro l'ambasciata iraniana a Sana'a, nella capitale dello Yemen. L'Iran ha sostenuto che il palazzo diplomatico è stato in parte danneggiato, e che il raid ha provocato anche alcuni feriti. Stando ad alcune testimonianze sul luogo, però, sembra che l'ambasciata iraniana si intatta mentre una guardia di sicurezza yemenita ha spiegato che l'attacco è avvenuto nei pressi della sede diplomatica, che non è rimasta però coinvolta nel raid. Forse a rimanere ferite alcune guardie dell'ambasciata, per via di alcune schegge volate a seguito dell'attacco.
Nonostante Teheran non abbia fornito altre prove a dimostrazione delle accuse, il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Hossein Jaberi Ansari, ha condannato il presunto attacco come "una deliberata ed intenzionale" provocazione da parte dell'Arabia Saudita. Ahmed Asseri, un portavoce della coalizione saudita nello Yemen, ha fatto sapere che Riyad indagherà sull'accusa iraniana, che getta ovviamente altra benzina sul quel fuoco che si è acceso dopo l'uccisione da parte dell'Arabia Saudita del religioso e attivista sciita Nimr al-Nimr. Dopo la rottura dei rapporti diplomatici, il governo iraniano ha oggi vietato tutte le importazioni di merci provenienti dall'Arabia Saudita ed ha deliberato di prorogare la sospensione di tutti i pellegrinaggi. L'Arabia Saudita da parte sua ha vietato ai suoi cittadini di recarsi in Iran, ma non ha impedito i pellegrinaggi alla Mecca.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: