le notizie che fanno testo, dal 2010

Milito autogol: Inter-Twente pari 2-2

La riconferma dell'Inter in Champions League inizia con un pareggio. In Olanda contro l'FC Twente i nerazzurri si devono accontentare del 2 a 2 in questa prima giornata del Gruppo A della fase a gironi. Milito segna, ma nella porta sbagliata.

La riconferma dell'Inter in Champions League inizia con un pareggio. In Olanda contro l'FC Twente i nerazzurri si devono accontentare del 2 a 2 in questa prima giornata del Gruppo A della fase a gironi.
L'Inter appare subito spaesata dall'incessante sostegno dei tifosi olandesi alla propria squadra. Il Twente comincia subito all'attacco senza però creare seri pericoli alla difesa nerazzurra. Al 13', alla prima occasione, l'Inter passa in vantaggio: Milito entra dalla sinistra e tira in porta, pronta respinta del portiere che non può nulla sul tap-in vincente Snejider. Ma la replica del Twente non si fa attendere. Janssen al 20' scarica un sinistro micidiale dal limite dell'area su punizione, palla sotto il sette e niente da fare per Julio Cesar. Dieci minuti dopo, su azione da calcio d'angolo dopo una grande parata di Julio Cesar su un'altra punizione di Janssen, Milito segna, ma nella porta sbagliata. Autogol e gli olandesi passano in vantaggio 2 a 1. L'Inter è scossa e vuole trovare subito il pareggio. Cambiasso al 35' centra la traversa con un sinistro di prima intenzione su cross di Eto'o. Proprio il camerunese, con un bel tiro da fuori, al 41' firma il 2-2 su cui le squadre vanno al riposo. Nella ripresa si fa male Pandev, al suo posto Benitez manda in campo il giovane brasiliano Coutinho, che va subito vicino al gol e sforna un assist per Mariga al 29' il quale, con un tiro incrociato di destro dall'interno dell'area di rigore, ha sfiorato la rete del 3-2 che alla fine, per quanto visto sul terreno di gioco, sarebbe stato anche meritato da parte dei campioni d'Europa. Alla fine, dunque, esultano solo il Twente e i suoi tifosi (letteralmente impazziti al fischio finale dell'arbitro Proenca), mentre per l'Inter e per Benitez c'è ancora molto da lavorare per trovare il miglior smalto della passata stagione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: