le notizie che fanno testo, dal 2010

Intel si unisce The Document Foundation e sostiene LibreOffice

Intel è entrata in collaborazione con The Document Foundation e fornirà LibreOffice, software open source di supporto per l'ufficio, attraverso la sua piattaforma AppUp. La società di microprocessori lascia così interdetta Microsoft, azienda con la quale ha sempre collaborato riguardo questo settore.

Intel è diventata membro di The Document Foundation, l'organizzazione che produce LibreOffice. Per iniziare la sua collaborazione, la società di microprocessori ha cominciato a distribuire il software di supporto per l'ufficio attraverso la sua piattaforma AppUp (http://is.gd/DTW7XE) (disponibile in inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo). La società ha inoltre lavorato con SUSE per ottimizzare e migliorare questo sistema open source per i computer con hardware Intel e inoltre, come parte della società, fornirà un significativo apporto monetario. TDF sarà sicuramente molto soddisfatto di questo supporto, mentre sulla sponda Microsoft la notizia non è certo stata presa bene. Solitamente Intel ha sostenuto la società di Redmond riguardo il settore dei prodotti per l'ufficio, perciò questa situazione risulta insolita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# computer# hardware# Intel# Microsoft# software