le notizie che fanno testo, dal 2010

Inps: truffe per 100 milioni di euro

Sono almeno 100 milioni di euro le somme che l'Inps ha indebitamente pagato nel 2010, a causa di truffe organizzate ai suoi danni ma anche ai danni dei cittadini onesti.

Sono almeno 100 milioni di euro le somme che l'Inps ha indebitamente pagato nel 2010, a causa di truffe organizzate ai suoi danni ma anche ai danni dei cittadini onesti.
Un'indagine della magistratura, con la collaborazione dell'Inps, ha portato alla luce un sottobosco di falsi invalidi, di falsi braccianti agricoli, di persone che riscuotono le pensioni di defunti e di imprenditori che assumono fittiziamente lavoratori che hanno causato, appunto, all'Istituto un danno da centinaia di milioni di euro. Finora sono stati indagati 5.245 persone, denunciate quasi 1.000 con oltre un centinaio di arresti e una cinquantina di condanne.
Il presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua fa sapere, inoltre, che nel "mese di settembre" si costituirà "una nuova unità antitruffe presso la Direzione generale dell'Istituto per coordinare le operazioni su tutto il territorio nazionale". Mastrapasqua ricorda poi che, stando alla legge n. 122 del 2010, i medici che attestano falsamente una malattia o un handicap per far riscuotere una pensione di invalidità ora oltre ad essere perseguibili sul piano penale e disciplinare saranno "obbligati a risarcire il danno corrispondente al valore della prestazione indebitamente erogata".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# euro# handicap# Inps# medici# pensione# pensioni# truffe