le notizie che fanno testo, dal 2010

Inps: più 36% assunzioni tempo indeterminato, ma sono trasformazioni

L'Inps rende noto che nei primi sei mesi del 2015 le nuove assunzioni a tempo indeterminato nel settore privato stipulate in Italia sono state 952.359, il 36% in più rispetto all'analogo periodo del 2014 precisando però che le trasformazioni sono state 331.917.

L'Inps rende noto che "nel primo semestre del 2015 aumenta, rispetto al corrispondente periodo del 2014, il numero di nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato nel settore privato (+252.177)" mentre "rimangono sostanzialmente stabili i contratti a termine" e "si riducono le assunzioni in apprendistato (-11.500)", come si legge nella nota dell'Osservatorio del precariato. Si precisa quindi che "nei primi sei mesi del 2015 le nuove assunzioni a tempo indeterminato nel settore privato stipulate in Italia, rilevate da Inps, sono state 952.359, il 36% in più rispetto all'analogo periodo del 2014". L'Inps evidenzia anche però che "le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro a termine, comprese le 'trasformazioni' degli apprendisti, sono state 331.917" con un "incremento rispetto allo stesso periodo del 2014 del 30,6%". L'Inps precisa quindi che "la quota di assunzioni con rapporti stabili sul totale dei rapporti di lavoro attivati/variati è passata dal 33,6% dei primi sei mesi del 2014 al 40,8% dei primi sei mesi del 2015". In sostanza, quindi, il lavoro a tempo indeterminato è aumentato grazie all'effetto Jobs Act, poiché quel 36% in più di lavoro "stabile" rappresenta quasi la totalità dei contratti che hanno subito una "trasformazione" avvenuta grazie all'incentivo dello Stato sulle assunzioni con le tutele crescenti. Ecco perché la disoccupazione, anche giovanile, non diminuisce. Per Matteo Renzi però "i dati diffusi dall'Inps dicono che siamo sulla strada giusta contro il precariato e che il Jobs Act è una occasione da non perdere, soprattutto per la nostra generazione". Sarà interessante il commento quando verranno diramati i dati non viziati dagli incentivi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: