le notizie che fanno testo, dal 2010

Assegno sociale Inps, PD: proposta legge per ripristinare età a 65 anni

Alessia Rotta, deputata del Partito Democratico annuncia di aver depositato una proposta di legge "per ripristinare il requisito anagrafico dei 65 anni per coloro che richiedono all'Inps l'assegno sociale" perché "con l'attuale sistema, a partire dal 2013, questo requisito sale a 65 anni e 3 mesi e dal 2018 a 66 anni e 3 mesi".

Alessia Rotta, deputata del Partito Democratico e componente della Commissione Lavoro, annuncia in una nota di aver depositato come prima firmataria una proposta di legge "per ripristinare il requisito anagrafico dei 65 anni per coloro che richiedono all’Inps l’assegno sociale". Rotta sottolinea: "Ogni anno migliaia di sessantacinquenni in condizioni di indigenza richiedono l’assegno sociale, un sostegno di sopravvivenza non legato ad alcuna attività lavorativa, bensì una misura per contrastare lo stato di povertà di una fascia di popolazione estremamente fragile e sprovvista di reddito. - e ricorda - Con l’attuale sistema il requisito dei 65 anni deve essere aggiornato a cadenza triennale. A partire dal 2013, questo requisito sale a 65 anni e 3 mesi e dal 2018 a 66 anni e 3 mesi". Per la deputata del PD quindi "la sostenibilità del sistema previdenziale si basa sulla riduzione della spesa sociale" e "questo non è equo", concludendo: "Modificare questa norma significa iniziare a operare un cambio culturale a partire dagli over 65, per poi estendere maggiori tutele anche alle altre fasce di età della popolazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: