le notizie che fanno testo, dal 2010

Marò: Natale a casa. India concede il premesso "sotto giuramento"

L'Alta Corte del Kerala dà il permesso ai due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone di festeggiare in Italia le festività natalizie, ma con alcune condizioni oltre i 60 milioni di rupie. Una su tutte il "giuramento" dell'ambasciatore d'Italia in India che i due torneranno.

Non ci speravano neppure loro: i marò trattenuti in India potranno tornare in Italia per le festività natalizie. L'Alta Corte del Kerala ha concesso oggi a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone la speciale "licenza" per partire dall'India, superando i dubbi che lo stesso governo del Kerala aveva posto negli scorsi giorni . Sui due militari pende l'accusa dell'omicidio di due pescatori indiani (scambiati per pirati) avvenuto il 15 febbraio scorso, mentre i marò erano a bordo sulla petroliera italiana Enrica Lexie, al largo delle coste del Kerala, in qualità di guardie di sicurezza. L'Alta Corte del Kerala ha posto tre condizioni, oltre alla cauzione di 60 milioni di rupie (oltre 800mila euro) per il ritorno temporaneo in Italia dei marò. La prima condizione è che le due settimane concesse a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non vadano oltre la data del 10 gennaio, la seconda che tutti i movimenti dei due militari siano comunicati contestualmente alla polizia di Kochi e la terza, come avrebbe detto all'ANSA il legale dei due marò, che ci sia una dichiarazione giurata da parte dell'ambasciatore d'Italia in India che i due militari torneranno nel Paese. Il ministro degli esteri Giulio Terzi ha commentato: "Abbiamo appreso la notizia con grande sollievo: una prova della sensibilità indiana per i valori piu sentiti del popolo italiano per l'importante festività natalizia". Intanto si aspetta la decisione della Corte suprema dell'India per la sentenza definitiva sulla giurisdizione del caso che, con grande sconcerto italiano, è stata rinviata di tre mesi e si avrà quindi verso fine febbraio inizio marzo 2013.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: