le notizie che fanno testo, dal 2010

India: accolto ricorso marò, no polizia antiterrorismo. Processo sospeso

La Corte suprema indiana ha accolto il ricorso dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che si erano opposti all'utilizzo della polizia Nia antiterrorismo e ha sospeso il processo presso il tribunale speciale.

Una buona notizia arriva dall'India. La Corte suprema indiana ha infatti accolto il ricorso dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che si erano opposti all'utilizzo della polizia Nia antiterrorismo riguardo le indagini sul loro caso. Nel ricorso presentato dai legali di Latorre e Girone, però, anche la contestazione in merito al "diritto dell'India a condurre l'inchiesta e a giudicare i marò". Per il momento, la Corte Suprema indiana ha quindi sospeso il processo a carico dei due sottoufficiali di marina italiani presso il tribunale speciale, fissando una prossima udienza tra 4 settimane. Intervistato da Sky TG24 Mattina, Staffan De Mistura dichiara: "In questa vicenda abbiamo avuto troppi alti e bassi e non voglio ancora commentare la decisione che la Corte Suprema ha preso questa mattina. Dobbiamo reagire con glacialità, ma spero con efficacia. Aspetto di vedere i dettagli e poi farò commenti, stiamo ancora analizzando questa situazione. La nostra linea è chiara, noi puntiamo esclusivamente sulla internazionalizzazione. - ribadendo - La posizione italiana è fermissima, niente processo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: