le notizie che fanno testo, dal 2010

Wilson e i 14 punti del Nuovo Ordine Mondiale: Il Tempo e la Storia, 30 giugno

"Thomas Woodrow Wilson, presidente degli Stati Uniti dal 1913 al 1921, si fa promotore di un Nuovo Ordine Mondiale basato sulla cooperazione degli Stati nazionali per il mantenimento della pace e della giustizia. Se ne parla a 'Il Tempo e la Storia'", scrive in un comunicato la Rai.

"Il Novecento è il secolo dei due conflitti mondiali, dei nazionalismi, dei genocidi. Ma è anche il secolo in cui, per la prima volta, la guerra sembra non essere l'unica alternativa" viene comunicato dalla Rai.
La tv pubblica puntualizza inoltre: "Thomas Woodrow Wilson, presidente degli Stati Uniti dal 1913 al 1921, si fa promotore di un Nuovo Ordine Mondiale basato sulla cooperazione degli Stati nazionali per il mantenimento della pace e della giustizia."
Si osserva dunque: "Se ne parla a 'Il Tempo e la Storia', il programma di Rai Cultura in onda giovedì 30 giugno alle 13.10 su Rai3 e alle 20.50 su Rai Storia. Ospite di Massimo Bernardini, il professor Giuseppe Sabbatucci. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, gli Stati Uniti si dichiarano neutrali ma la guerra sottomarina indiscriminata condotta dalla Germania, li trascina nel conflitto. L'8 gennaio 1918, in un messaggio indirizzato al Congresso, Wilson espone il suo programma di pace in quattordici punti, da attuarsi alla fine delle ostilità."
"Il quattordicesimo punto, il più importante, prevede la costituzione della Società delle Nazioni, un organismo intergovernativo a carattere permanente col compito di prevenire le guerre attraverso la gestione diplomatica dei conflitti e il controllo degli armamenti" si descrive in ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: