le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso scontrini: condannato a 2 anni l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino

Condannato in secondo grado per l'accusa di peculato e falso nel processo sulla rendicontazione degli scontrini l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino.

Condannato in Corte d'Appello a 2 anni di reclusione l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino, per l'accusa di peculato e falso nel processo sulla rendicontazione degli scontrini di una cinquantina di cene pagate con la carta di credito del Campidoglio. Assolto invece per il reato di truffa, come chiesto anche dalla Procura generale, in relazione ai compensi per alcuni collaboratori della Onlus Imagine, da lui fondata.
L'ex primo cittadino della Capitale era stato totalmente assolto in primo grado.
Nel corso della requisitoria, la Procura aveva sottolineato che "26 delle 54 cene avvennero in giorni festivi o prefestivi" evidenziando così che "questa circostanza porta a considerare che si trattò di incontri avvenuti in tempi liberi da impegni istituzionali". Inoltre molti ristoratori riconobbero "nella signora Marino la commensale del sindaco".

© riproduzione riservata | online: | update: 11/01/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Caso scontrini: condannato a 2 anni l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI