le notizie che fanno testo, dal 2010

La Russa: tredicesime salve per comparto sicurezza

Dopo il "refuso" di Sacconi, a smentire questa volta Antonio Azzolini ci ha pensato il Ministro della Difesa Ignazio La Russa dichiarando che "non vi è nessuna ipotesi che preveda la possibilità di un taglio della tredicesima per il personale del comparto sicurezza".

Dopo il "refuso" di Sacconi, a smentire questa volta Antonio Azzolini (quello che aveva proposto con un emendamento per allungare i tempi dell'età pensionabile oltre i 40 anni di contributi) ci ha pensato il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, dichiarando che "non vi è nessuna ipotesi che preveda la possibilità di un taglio della tredicesima per il personale del comparto sicurezza".
Azzolini, infatti, aveva presentato ieri un emendamento che di fatto avrebbe ridotto le tredicesime di poliziotti, magistrati, ricercatori e professori universitari.
Subito le reazione dei sindacati delle forze dell'ordine, che ribadiscono che la monovra correttiva "resta iniqua ed i correttivi proposti dalla maggioranza in Commissione sul taglio delle tredicesime ci indignano. Si colpiscono umiliando i figli e le moglie dei poliziotti durante le festività natalizie che sono il simbolo dell'unità familiare".
Dure pure le critiche del PD che afferma che "questa maggioranza è davvero alla frutta e che non esita a rovistare nel fondo delle tasche già vuote di una parte decisiva del comparto pubblico". Anche la Lega Nord si schiera con le forze dell'ordine dicendo che loro non sono "disposti a tagliare la tredicesima alle forze di polizia, ai carabinieri e ai vigili del fuoco".
E oggi il dietrofront di La Russa che assicura che verrà eliminata in manovra anche la sola possibilità di adottare una soluzione del genere.
Il destino delle tredicesime di magistrati, ricercatori e professori universitari è invece oscuro. Nessuna voce indignata si è levata per loro.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: