le notizie che fanno testo, dal 2010

Popolo partita IVA: crollo in 5 anni, meno 400mila lavoratori indipendenti

Dal 2008 al giugno del 2013 hanno cessato l'attività ben 400mila lavoratori indipendenti, e cioè a partita IVA. La CGIA di Mestre fa notare come "in proporzione la crisi ha colpito in maniera più evidente il mondo delle partite Iva rispetto a quello del lavoro dipendente" e che le uniche categorie che hanno registrato risultati positivi sono quelle, in particolare, dei liberi professionisti. Ma non necessariamente per una voglia di fare impresa.

Dal 2008 al giugno del 2013 hanno cessato l'attività ben 400mila lavoratori indipendenti, e cioè a partita IVA. Ogni cento lavoratori autonomi, infatti, ben 7,2 hanno chiuso i battenti ed "in proporzione la crisi ha colpito in maniera più evidente il mondo delle partite Iva rispetto a quello del lavoro dipendente" come sottolinea il segretario della Cgia di Mestre Giuseppe Bortolussi, che fa notare inoltre: "A differenza dei lavoratori dipendenti, quando un autonomo chiude l'attività non dispone di nessuna misura di sostegno al reddito. Ad esclusione dei collaboratori a progetto che possono contare su un indennizzo una tantum, le partite Iva non usufruiscono dell'indennità di disoccupazione, di nessuna forma di cassaintegrazione o di mobilità lunga o corta".

Le uniche categorie che hanno registrato risultati positivi sono quelle, in particolare, dei liberi professionisti, visto che il numero degli iscritti agli ordini e ai collegi professionali sono aumentati di ben 125.000 unità (+10,7 per cento). Ma questo potrebbe essere riconducibile, evidenzia Bortolussi, "sia all'aumento del numero di coloro che hanno deciso di mettersi in proprio non avendo nessun'altra alternativa per entrare nel mercato del lavoro, sia all'incremento delle cosiddette false partite Iva. - precisando - In riferimento a quest'ultimo caso, ci si riferisce, ad esempio, a quei giovani che in questi ultimi anni hanno prestato la propria attività come veri e propri lavoratori subordinati, nonostante fossero a tutti gli effetti dei lavoratori autonomi. Una modalità, quest'ultima, molto praticata soprattutto nel Pubblico impiego".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: