le notizie che fanno testo, dal 2010

Abolizione Irap professionisti, Cgia Mestre: Renzi velocizzi fondo Monti

Nel Jobs Act di Matteo Renzi nessun provvedimento per le partite IVA senza dipendenti. La Cgia di Mestre insiste sull'abolizione dell'Irap per le imprese individuali e i liberi professionisti senza dipendenti, chiedendo quindi al governo Renzi si istituire finalmente quel fondo previsto dal governo Monti che permetterà di effettuare il taglio dell'Irap anche per gli autonomi.

Prima ancora che il Jobs Act venisse presentato da Matteo Renzi, la Cgia di Mestre subodorava il fatto che non sarebbero rientrati nel testo provvedimenti per migliorare la condizione delle partite IVA senza dipendenti. Il presidente della commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano (PD), chiede quindi al governo Renzi di portare al 24% il contributo previdenziale come avviene per il lavoro autonomo e di estendere gli ammortizzatori sociali anche ai professionisti con partita IVA, mentre la Cgia di Mestre insiste sull'abolizione dell'Irap per gli autonomi. Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA chiede infatti al governo Renzi "di accelerare l'entrata in vigore di quel provvedimento inizialmente incluso nella Legge di Stabilità del 2013 (governo Monti) che prevedeva l'istituzione di un fondo finalizzato ad escludere dall'applicazione dell'Irap le imprese individuali e i liberi professionisti senza dipendenti e con una dotazione minima di beni strumentali. La soglia di questa dotazione doveva essere fissata con un successivo decreto del Ministero dell'economia e delle Finanze che non è mai stato approvato". Bortolussi prosegue ricordando che "al fine di garantire la copertura del mancato gettito derivante dall'esclusione dell'Irap, la normativa ha attribuito a tale fondo una dimensione economica di 188 milioni di euro nel 2014, di 252 milioni di euro nel 2015 e di altri 242 milioni nel 2016", sottolineando però che tali risorse "sono state però purtroppo impiegate in altre poste di spesa". La Cgia di Mestre chiede quindi di velocizzare i tempi per poter effettuare finalmente il taglio dell'Irap per i professionisti, perché i tempi della legge delega sul fisco potrebbero essere "molto lunghi e i lavoratori autonomi non possono aspettare". La Cgia di Mestre rammenta inoltre che negli ultimi anni in più di un'occasione la Corte di Cassazione ha dato ragione a quei lavoratori autonomi senza una struttura organizzativa che sono ricorsi contro l'Amministrazione finanziaria, ritenendo che il pagamento dell'Irap non fosse dovuto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: