le notizie che fanno testo, dal 2010

IMU su terreni agricoli, Coldiretti: governo non faccia dietrofront

La Coldiretti chiede al governo e al Parlamento di non fare "marcia indietro di fronte agli impegni assunti per l'abolizione definitiva dell'imposta IMU sui terreni e i fabbricati strumentali all'attività agricola", perché ciò "rappresenta un volano determinante per l'affermazione del Made in Italy nel mondo".

Mentre bisognerà attendere martedì prossimo per veder varare il decreto sull'abolizione della seconda rata dell'IMU sulla prima casa, la Coldiretti chiede al Parlamento e al governo di non fare "marcia indietro di fronte agli impegni assunti per l'abolizione definitiva dell'imposta IMU sui terreni e i fabbricati strumentali all'attività agricola", ricordando come tale provvedimento "rappresenta un volano determinante per l'affermazione del Made in Italy nel mondo". Il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo sottolinea quindi come in questo momento, anche nel loro settore, ci sia bisogno "di stabilità", precisando che "riaprire la discussione su una decisione già assunta mette a rischio la credibilità delle istituzioni nei confronti delle imprese costrette ad affrontare un difficile momento di crisi sul mercato". "Si tratta - conclude Moncalvo - di non mettere a rischio un intero sistema produttivo con una tassa profondamente ingiusta che andrebbe a colpire direttamente i fattori di produzione delle imprese agricole".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: