le notizie che fanno testo, dal 2010

IMU Roma 2013: esentate 36% prima casa. Requisiti: ISEE sotto a 15mila euro

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, annuncia che il 36% delle prime case saranno esentate dall'IMU 2013. Alemanno spiega che dalla revisione delle rendite catastali ci sarà un extra gettito pari a 116 milioni di euro, che servirà per esentare le fasce più deboli di Roma dal pagamento dell'IMU 2013. Tra i requisiti un reddito ISEE inferiore ai 15mila euro.

Mentre PD e PDL cercano di trovare un accordo di governo, che dovrebbe passare anche dalla cancellazione dell'IMU sulla prima casa, il Comune di Roma informa che una fascia di cittadini della Capitale sarà esentata dal pagamento dell'imposta. Il Campidoglio ha infatti terminato il processo di revisione delle rendite catastali, eseguito da Roma Capitale insieme insieme all'Agenzia del Territorio (oggi Agenzia delle Entrate), su 223.407 immobili in zone di pregio. L'attività di revisione delle rendite catastali ha riguardato gli immobili di Roma ricadenti in: Centro Storico, Esquilino, Monti, XX Settembre, Salario Trieste, Parioli, Flaminio II, Delle Vittorie Trionfale, Prati, Borgo, Trastevere, Gianicolo, Aventino, San Saba, Testaccio. Di questi 223.407 immobili, il 78,3% (174.846 case) ha visto una modifica della rendita catastale, che comporterà nelle casse del Comune di Roma un extra gettito sull'IMU 2013 pari a 116,2 milioni di euro. Il Campidoglio ha deciso quindi di utilizzare questi soldi in più che entreranno in cassa per esentare dal pagamento dell'IMU 2013 ben 376mila famiglie romane, grazie all'applicazione del Quoziente Roma. Chi potrà beneficiare quindi dell'esenzione dell'IMU 2013 a Roma? Tra i requisiti per richiedere l'esenzione dell'IMU, il fatto di possedere un ISEE inferiore ai 15mila euro. Inoltre il Quoziente Roma deriva da: presenza di più figli a carico, presenza di un disoccupato, presenza di un invalido (dal 66% al 100%), presenza di soggetto non occupato alla data del 1 gennaio dell'anno di riferimento e da non oltre 6 mesi. Il Comune di Roma ha calcolato che da questa manovra, il 36% delle prime case a Roma saranno esentate dal pagamento dell'IMU 2013. In conferenza stampa, il sindaco di Roma Gianni Alemanno chiarisce che "non si farà in tempo a togliere la prima rata IMU di giugno" assicurando però che "per questa verrà operato un rimborso". "Già la seconda rata IMU 2013 però sarà azzerata", conclude Alemanno. Le famiglie che avranno diritto all'esenzione dell'IMU 2013 a Roma sulla prima casa riceveranno una comunicazione dall'Aministrazione tra giugno e luglio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: